Pubblicato da: Massimiliano Neri | 12 agosto 2008

Baku-Supsa pipeline

Dal Financial Times del 9 agosto:

“This evening, Russia completely devastated the port of Poti on the Black Sea, which is a key port for the transportation of energy sources from the Caspian Sea and is close to the Baku-Supsa pipeline and the Supsa oil terminal. This act of aggression violates all international war conventions.”

Ecco alcuni link utili per capire cosa sta accadendo in Georgia:


Responses

  1. […] alternative alla dipendenza energetica dalla Russia: ovviamente la Russia lo sa, e a trovare scuse per bombardare oleodotti alternativi non ha avuto difficoltà, l’anno scorso. Anche se la Russia […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: